Senza%20titolo-1.png

LA ROSA BIANCA

Regia e Drammaturgia Maria Grazia Pavanello

Con Giuseppina Facco e Mirco Filidei

Produzione Associazione Baba Jaga

con il contributo di ANPI Finale Ligure

Pubblico: dai 13 anni in su

Nella Germania governata dal Nazismo un gruppo di giovani iniziò a porsi delle domande. Tra loro Sophie e Hans Scholl, fratello e sorella, che dopo un iniziale adesione al Partito Nazista, fondarono insieme ad altri studenti, il gruppo di Resistenza La Rosa Bianca.

Lo spettacolo attraverso una situazione irreale trasporta il pubblico all'interno di una stanza di cui “non si vedono le pareti”, in cui i due personaggi vivono sentimenti contrastanti mentre si raccontano a voce alta nell'intento di non dimenticare o di non essere dimenticati.

Foto di Gabriele Canu