Senza%20titolo-1.png

OCCHI NUDI

Ritratto di una modella che ha imparato a dipingere se stessa

 

Di e Con Chiara Tessiore

Produzione Associazione Baba Jaga

Pubblico: dai 16 anni in su

Maurice Utrillo è nato la notte di Natale. Fa freddo e nevica a Parigi.

Sua madre è una bambina.

È Suzanne Valadon, la stella di Montmartre. La modella audace che tutti si contendono, la spericolata acrobata del circo Fernando, libera, felice, piena di vita.

Nella Parigi delle mille luci. La Parigi che si sta preparando al nuovo secolo tra i Can-Can e l’assenzio della bohème.

Dipinta dai più grandi, impara a dipingere.

Suzanne si aggrappa all'arte e, ora che suo figlio Maurice è un uomo, vorrebbe salvarlo da quel suo sfuggire alla vita, da quel suo negarla e annegarla nell'alcol.

E quella notte gli appare.

Un sogno una visione.

Bianca come la neve in cui è nato. Bianca come la neve da cui ora è sommerso, lacero, ubriaco, derubato e pestato a sangue.

Bianca come la tela vergine da ricominciare a dipingere.

Gli appare per raccontargli la sua storia.

Per mostrargli come l’arte sia una malattia che ti ammala per farti guarire dalla vita.

Foto di Marco Del Maschio e Domenico Semeraro