La rosa bianca

Nella Germania governata dal Nazismo un gruppo di giovani inizia a porsi delle domande. Tra loro Sophie e Hans Scholl, fratello e sorella, che dopo un iniziale adesione al partito nazista, fondano insieme ad altri studenti il gruppo di Resistenza La Rosa Bianca. Giovani che non restarono indifferenti, che con le loro piccole azioni fecero la differenza.

Nomi di carta

A Gerusalemme c’è il Giardino dei Giusti.

Ad ogni albero corrisponde il nome di un uomo o di una donna che, rifiutando di piegarsi all’orrore, mettendo a rischio -e spesso perdendo- la propria vita, si è speso per salvare altre vite, si è battuto per tenere vivo un piccolo barlume di umanità nei periodi più bui. Sotto ad uno di essi c’è il nome di Irena Sendler.

Irena, assistente sociale polacca, durante la seconda guerra mondiale, sotto un albero di mele nel cuore di Varsavia, ha sepolto numerosi vasi di vetro contenenti 2500 nomi di bambini ebrei. Duemilacinquecento bambini a cui è stata salvata la vita e l’identità. Lei però non voleva essere ricordata come un eroe, voleva che tutti sapessero che non aveva agito da sola ma insieme a “uomini e donne che hanno continuato a fare il loro lavoro. Il loro dovere di essere umani di fronte a ciò che umano non era”

I barattoli di Irena non erano speranze affidate alla terra perché le custodisse, erano semi che speravano di sbocciare. “Nomi di carta” è uno spettacolo poetico che vuole raccontare la storia di Irena Sendler attraverso gli occhi di chi l’ha conosciuta ed insieme a lei ha fatto la differenza.

Rossini, il genio nell'altra stanza

Forse la sua sarebbe stata una vita normale. Forse, fosse nato il giorno prima, o il giorno dopo, non ci sarebbe molto da dire. Ma il suo anno di nascita è il 1792 e quello era anno bisesto. Gioachino Rossini nasce il 29 febbraio e la sua è una storia che sembra un romanzo e di più! La sua vita è più avventurosa di quella dei quattro moschettieri messi assieme!

Il diario di Adamo ed Eva

Nel mondo prima del mondo, l’uomo era già uomo, la donna era già donna.

Adamo dorme, poi si riposa, poi dorme. Eva è curiosa, intraprendente, instancabile, martellante, metodica...

Tratto dall'omonimo romanzo di Mark Twain...

Erba du diou


Bisbigliano le vie del borgo. Sussurrano di un passato dove tutto era confuso... magia, legge, religione... 

Vicende giudiziarie realmente accadute e poste agli atti sul finire del 1700, raccontano di donne immerse nel buio del “secolo dei lumi”.

Dove vanno a dormire i gabbiani

“Dove vanno a dormire i gabbiani” è uno spettacolo che attraverso una delicata e struggente astrazione, vuole raccontare l’universo della malattia mentale e la reazione di chi deve imparare a conviverci.

Rifuggendo dal pensiero del domani, per rifugiarsi solo nell'oggi, i tre personaggi si spogliano e abbandonano al mare ciò che resta di loro.

OCCHI NUDI

... Marie-Clementine diventa Suzanne. Suzanne Valadon. Tutti la vogliono, se la contendono : diviene la modella dei più importanti pittori, artisti di varia tendenza, tradizionalisti e innovatori, accademici ed impressionisti. Intraprende il ruolo "passivo" che l'uomo ha sempre di buon grado consentito alla donna nell'universo dell'arte: musa ideale, modella abituale, compagna di letto.

Meravigliose creature

E' importante e fondamentale che ogni donna ricordi di essere custode delle donne del passato
perché il mondo possa essere un posto migliore in cui vivere, perché ogni donna possa sentirsi
libera di esprimere il suo essere senza dover aver paura, perché la memoria custodita e
tramandata possa essere oggi testimonianza viva.

 Lo spettacolo è un insieme di performance artistiche e istallazioni che ripercorre attraverso
diverse epoche vite di donne, storie di violenze. Una panoramica su due secoli di storia
partendo dal 1900 per arrivare fino ai giorni nostri

Progetti speciali

A volte si vogliono raccontare delle storie, si ha il bisogno di condividere dei luoghi, oppure di salutare ciò che  non ci sarà più.

Spettacoli creati apposta per voi.

Diamo vita a qualsiasi sogno, pensiero e storia che voglia essere raccontata.

In qualunque luogo: case, biblioteche, musei e paesi...

Guarda i progetti già realizzati

Please reload

 
 

TEATRO RAGAZZI

Le lettere volanti

Una buffa Raccontastorie con un organetto fatato, attraverso la lettura di un libro dal quale escono i personaggi, racconterà di Alessìa, la bambina che non sapeva leggere, e della “donnina” che le insegnerà ad annusare le parole, assaggiare le lettere, scoprirne i colori e toccarne il suono fino a farla volare appesa ad un libro.

Il Viaggio di Goccia

Quante avventure dovrà affrontare Goccia  prima di capire il suo reale valore e i suoi autentici desideri? Attraverso varie peripezie, curiosi incontri, allegria e dolore è possibile percorrere insieme a Goccia un viaggio personale per riscoprire la sacralità di un elemento così prezioso, vitale qual è l'acqua.

La magica libreria piccola piccola

Riuscire a far star bene tutti quanti non era certo un compito facile, ma il signor Primo amava così tanto i suoi meravigliosi libri, i personaggi, gli autori e le storie, che riusciva sempre a capirne il carattere e i gusti e sapeva come tenere tutti al posto giusto.
 

C’era solo un piccolo problema: il signor Primo non riusciva mai a trovare i libri che i clienti volevano comprare! E, per questo, la libreria Piccola Piccola rischiava il fallimento!

Lo Schiaccianoci e il Re dei topi

Una magica avventura, piena di magia e fantasie bizzarre: alberi di

Natale, paesi incantati con prati di zucchero e fiumi di limonata!

Eppure la piccola Marie non viene mai creduta: anche se è convinta,

anche se ha le prove ... i grandi non sono più capaci di vedere, le

danno della sciocca, la rimproverano per la sua eccessiva fantasia!

Dietro la tela cosa c'è

„DIETRO LA TELA COSA C'E'“ è un format strutturato ad episodi, ciascuno con un tema portante. Protagonista pasticciona è la strampalata Marie-Clémentine, l’apprendista pittrice che tutti chiamano … Tin Tin!

Riuscirà a rispondere a tutte le domande che le si affollano in testa quando si mette a fissare i grandi capolavori?

erché mai sorride la Gioconda? E che cos’ha tanto da gridare l’Urlo di Munch? Che musica si sente nella Danza di Matisse e nella Primavera del Botticelli? E perché gli orologi di Dalì si sciolgono?

VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA

Seguendo i suoi passi nel fantastico romanzo, ci caleremo nel cratere del vulcano e scopriremo il mondo meraviglioso che si cela sotto la superficie della terra ... giù ... giù ... sempre più giù ...

Progetti Speciali

A volte si vogliono raccontare delle storie, si ha il bisogno di condividere dei luoghi, oppure di salutare ciò che  non ci sarà più.

Spettacoli creati apposta per voi.

Diamo vita a qualsiasi sogno, pensiero e storia che voglia essere raccontata. In qualsiasi luogo: case, biblioteche, musei e paesi...

 Guarda i progetti già realizzati

Please reload

Piazza Aycardi 9

17024 Finale Ligure -SV-

+39 327 4743920             

teatrodelleudienze@gmail.com

Piazza Del Tribunale 11

17024 Finale Ligure -SV-

+39 327 4743920            

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Twitter Social Icon
  • Instagram Social Icon